Una comunicazione di supporto dall'Ungheria

Comunicazioni di servizio, comunicazioni dai moderatori...

Moderatore: Alessandra_13

Rispondi
Eva.Martini
Staff GruppiUniti.it
Posts in topic: 1
Messaggi: 779
Iscritto il: 7 ago 2017, 23:53
Città: Schio Vicenza

Una comunicazione di supporto dall'Ungheria

#1

Messaggio da Eva.Martini » 25 nov 2017, 18:47

Sono Erdos e vivo in Ungheria. Sappiamo che i politici italiani hanno già preso le loro decisioni sulle vaccinazioni perché tutto è già obbligatorio anche qui! Qui esiste il cosiddetto "caring woman" cioé un servizio sociale che ci visita a casa e riferisce ai servizi di protezione dei minori quando non facciamo vaccinare i nostri figli! In Ungheria ci sono già bambini allontanati dai loro genitori per il semplice fatto di non essere stati vaccinati.

Per difenderci collaboriamo anche con altre organizzazioni nazionali per aiutarci vicendevolmente. Quindi speriamo che qualcosa possa cambiare!

Ho 3 bambini vaccinati danneggiati dai vaccini! Arrivano a vaccinare i nostri bambini e li portano al pronto soccorso se necessario.

Abbiamo appena fatto una causa contro lo nil nostro ex pediatra. È difficile. Lavoriamo anche con i risultati dei test genetici ma la Pfizer si è acquistata da sola "23andMe" (uno dei colossi mondiali dei test genetici per rilevare mutazioni e polimorfismi che potrebbero rivelare controindicazioni alle vaccinazioni) e quella società adesso non è più affidabile. Cambiano i risultati genetici in falsi per impedire alle famiglie di riconoscere le eventuali controindicazioni.

Mi stai dicendo che le associazioni e gli avvocati italiani ricorreranno alla corte di Strasburgo? Sì? C'è un giudice sloveno (Marko Bošnjak) della Corte Europea dei Diritti Umani che è un rappresentante di bigpharma. Questo giudice ha rifiutato la nostra denuncia l'anno scorso senza alcuna motivazione che tenesse conto dei fatti esposti.

Anche il sistema politico ungherese è corrotto! Quindi, fate attenzione alla decisione che verrà presa dal tribunale di Strasburgo.

Un carissimo saluto da parte mia e dai resistenti ungheresi contro le vaccinazioni forzate, a tutti i nostri fratelli italiani che stanno combattendo la nostra stessa guerra in difesa dei diritti umani, certi che riusciremo a sconfiggere la malvagità che sta controllando il mondo.



Rispondi

Torna a “Comunicazioni importanti”