Lo stato più disonesto in America ha il miglior tasso di vaccinazione: la logica orwelliana di Offit non riesce a colleg

Rispondi
Chiara Falcioni
Posts in topic: 1
Messaggi: 22
Iscritto il: 23 ago 2017, 9:53
Città: Fano

Lo stato più disonesto in America ha il miglior tasso di vaccinazione: la logica orwelliana di Offit non riesce a colleg

#1

Messaggio da Chiara Falcioni » 22 gen 2018, 1:35

World Mercury Program - Robert Kennedy Jr.

https://worldmercuryproject.org/news/th ... tion-rate/

16 GENNAIO 2018

Dal team World Mercury Project


In un Daily Beast pezzo di parere in data 15 dicembre, Paul Offit-una delle più stridenti ambasciatori-puzzle del settore del vaccino nel corso di un apparente contraddizione. Come, si chiede Offit, lo stato del Mississippi, che ha "la peggiore salute generale della nazione", ha usato "efficienza" eccezionale per ottenere una copertura vaccinale superiore al 99,4% negli asili? Invece di indagare seriamente su questo apparente enigma, Offit presenta la sua risposta già pronta e rivela il vero scopo del suo articolo. Secondo Paul Offit, gli alti tassi di vaccinazione del Mississippi sono dovuti alla decisione dello stato del 1979 di rendere il governo, piuttosto che i genitori, il principale produttore di decisioni sui vaccini per i bambini.

Riflettendo sull'eliminazione religiosa del 1979 alla Corte Suprema del Mississippi di tale esenzione religiosa da parte dello Stato, Offit applaude la posizione della Corte, affermando: "Se un genitore nutre una convinzione religiosa che contraddice un inquilino basilare [sic] della medicina moderna ... lo stato ha il diritto di proteggere il bambino dagli atti irresponsabili del genitore. "Offit-se stesso un genitore-dice ai lettori che il" dovere "statale di vaccinare sostituisce altri diritti parentali. In breve, Offit sembra credere che la coercizione è il nome del gioco, ammettendo apertamente che disapprova i 47 stati che ancora permettono ai genitori negli Stati Uniti di prendere in considerazione credenze religiose, morali o personali quando prendono decisioni sui vaccini per conto dei loro bambini.

"La peggiore salute della nazione"
Secondo le classifiche complete sulla salute state-by-state che Offit cita, il Mississippi è rimasto saldamente in fondo alla classifica generale della salute della nazione per decenni (Figura 1). Il basso livello si correla, in parte, con le statistiche di povertà dello stato : un terzo dei bambini del Mississippi vive in povertà (la percentuale più alta di qualsiasi stato), e l'87% degli iscritti a stato di assistenza medica di stato sono bambini. Ma dalla nascita in poi, statistiche sanitarie sparse suggeriscono che i bambini e gli adolescenti del Mississippi affrontano anche altre sfide di salute fisica e mentale. Per citare alcuni esempi dai dati disponibili:

Il tasso di mortalità infantile del Mississippi è più del doppio (8,8 morti su mille nati vivi) del New Hampshire (4,2 per 1000), che è lo stato americano con il più alto grado di salute. Anche la percentuale di bambini con basso peso alla nascita nel Mississippi è alta dell'11,4% contro il 6,9% del New Hampshire.
Le visite al pronto soccorso relative all'asma e agli scarichi ospedalieri sono più alti per i bambini di età compresa tra 0 e 4 rispetto a qualsiasi altra fascia di età pediatrica o per adulti.
Il tasso di obesità per gli studenti delle scuole superiori del Mississippi (18,9%) è significativamente più alto rispetto alla media nazionale (13,9%) ed è in costante aumento dal 2001.
Uno studio che ha esaminato i riceventi Medicaid in Mississippi che hanno ricevuto servizi relativi al disturbo dello spettro autistico (ASD) nel 2007 ha rilevato che l'88% aveva 21 anni o più giovane (1170/1330). La maggior parte dei giovani riceventi Medicaid con ASD erano in terapia con psicofarmaci (il 62% dei bambini di età inferiore ai 10 anni e il 75% di quelli di età compresa tra 11 e 21 anni). In media, durante il periodo di studio di un anno, ogni giovane destinatario di Medicaid con l'ASD aveva dodici ( < 10 anni) a sedici (età 11-21) crediti psicofarmaci.
Gli studenti delle scuole superiori del Mississippi hanno una probabilità significativamente maggiore rispetto ai liceali della nazione di tentare il suicidio (12,7% contro 8,6%), e la percentuale è raddoppiata dal 2001. La percentuale di studenti del Mississippi che fanno un piano di suicidio è aumentata del 45% dal 2011.
Figura 1. Classifica sanitaria generale del Mississippi, 1990-2016
Immagine
Evitando l'ovvia domanda
Nonostante la giustapposizione di due elementi critici di informazione sanitaria sulla copertura vaccinale dei bambini del Mississippi e le cattive classifiche di salute - Offit non fa la domanda ovvia: nella stanza si potrebbe avere qualcosa a che fare con l'altro? Chiaramente, fattori come la povertà e la nutrizione sono un insieme di influenze sullo stato di salute, ma i vaccini - potenti interventi medici stimolanti del sistema immunitario somministrati ripetutamente, sia in fase prenatale che dalla nascita - devono essere considerati come un'altra influenza. I medici e le autorità del Mississippi stanno sviando le loro responsabilità etiche negando la capacità dei vaccini di scatenare conseguenze negative sulla salute, inclusa la morte.

I ricercatori che sono meno ingannevoli di Offit hanno collegato plausibilmente molte delle condizioni di salute sopra elencate ( asma , obesità , ASD e altri disturbi del neurosviluppo e mortalità infantile ) ai vaccini. L'ASD, a sua volta, è stato associato a ritmi circadiani interrotti , che sembrano essere collegati a un aumento del rischio di tentativi di suicidio negli adolescenti. I genitori hanno anche riferito di suicidio come risultato del devastante danno del vaccino HPV. Nessuna di queste associazioni dovrebbe sorprendere, dato che i vaccini alterano intenzionalmente il normale funzionamento del sistema immunitario e contengono anche coadiuvanti di alluminio non sicuri e / o altri ingredienti tossici come il thimerosal e la formaldeide.

Guardando la mortalità infantile
Dall'inizio degli anni '90, i neonati hanno ricevuto il primo di tre colpi di epatite B (HepB) entro 24 ore dalla nascita. Nel 1999, il capo dell'Associazione dei medici e chirurghi americani avvertì il Congresso che i destinatari del vaccino HepB avevano una probabilità 100 volte maggiore di sperimentare una reazione grave dal vaccino HepB stesso che dalla malattia.

Nel mese di luglio 2017, la Corte di Cassazione degli Stati Uniti ha decretato l' esistenza di "prove preponderanti" a sostegno dell'affermazione secondo cui i vaccini "hanno effettivamente causato o contribuito in modo sostanziale" alla SIDS.
Uno studio del 2017 sui rapporti al Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) concorda con questo avvertimento e suggerisce che i bambini piccoli sopportano un pesante fardello di danno HepB. Considerando oltre 20.000 eventi avversi segnalati al VAERS nell'arco di un periodo di dieci anni (2005-2015) in seguito alla somministrazione di vaccino HepB con antigene singolo (o altri vaccini contenenti HepB), i ricercatori hanno scoperto che metà (51%) di tutti gli effetti avversi i rapporti sugli eventi riguardavano bambini al di sotto dei due anni e un altro 13% erano bambini di età compresa tra 2 e 18 anni. Gli eventi avversi gravi riportati in associazione con il vaccino HepB con antigene singolo includevano 45 decessi, con la sindrome da morte improvvisa infantile (SIDS) la "causa più comunemente segnalata". Nel luglio 2017, la Corte di Cassazione degli Stati Uniti ha stabilito che vi era "preponderante" prove "che sostengono l'affermazione secondo cui i vaccini" hanno effettivamente causato o contribuito in modo sostanziale "alla SIDS. Uno studio dell'autopsia SIDS del 2008 ha anche scoperto che i casi di SIDS spesso manifestano "segni di infiammazione e risposta alle infezioni" che sono "sproporzionati rispetto ai sintomi preesistenti." Questi autori hanno aggiunto che i bambini SIDS tipicamente sono "non totalmente" normali giorni prima della morte di SIDS "e spesso mostrano sintomi come" svogliatezza "e" caduta "- i tipi di" problemi lievi "che gli esperti di salute pubblica elencano come possibili reazioni alla vaccinazione.

Consideriamo ora l'alto tasso di mortalità infantile del Mississippi. La metà di tutte le morti infantili in Mississippi si verificano il primo giorno di vita e un altro 25% avviene nel primo mese. L'analisi più recente del Mississippi sui decessi infantili riporta che c'erano 523 morti infantili nello stato nel 2014. Per quasi tre decessi su dieci (29% o 151/523), il Dipartimento della Salute dello stato considerava la causa della morte "condizioni". originario del periodo perinatale, "con un altro 19% (102/523) nella categoria" altro e sconosciuto ". I revisori hanno quindi esaminato 172 casi totali (33%) in maggiore dettaglio, inclusi 57 decessi infantili. Quasi tre quarti (70% o 40/57) delle morti infantili erano dovute ad "asfissia" e la causa della morte per altri 12 bambini (21%) "è rimasta indeterminata". La ricerca ha dimostrato che medici statunitensi e coroner sono incoerenti nella causa della morte che si applicano a improvvisi decessi infantili inattesi e spesso li classificano come "soffocamento / asfissia". Questa mancanza di coerenza - e il mascheramento delle morti che possono essere legate al vaccino - "impatta sulla vera comprensione della mortalità infantile cause e inibisce la nostra capacità di monitorare accuratamente e in definitiva prevenire future morti. "

Piuttosto che accreditare i genitori che hanno la saggezza di porre domande valide sulla sicurezza dei vaccini, Offit e il suo gruppo vogliono che il Grande Fratello prenda il sopravvento.
Tattiche coercitive
Offit chiarisce che vuole che altri stati seguano l'esempio del Mississippi e tolgono i diritti dei genitori per prendere decisioni sul vaccino. Per lui, il fatto che i tassi di vaccinazione siano alti negli Stati Uniti e che pochi genitori esercitino le attuali opzioni di esenzione sembra essere al di là del punto. Un pezzo di propaganda di Forbes del febbraio 2017 sulla West Virginia (uno degli altri due stati che ha privato i suoi cittadini di esenzioni religiose) rivela la stessa mentalità pro-coercizione. Lo scrittore di Forbes (che da allora ha più articoli ritirati a causa di gravi domande sui conflitti di interesse) ammette che i genitori della West Virginia "vaccinano i loro figli principalmente perché non hanno altra scelta " [enfasi aggiunta] e che i tassi di vaccinazione "si immergerebbero pericolosamente se Sono state concesse esenzioni non mediche. "Piuttosto che accreditare i genitori che hanno la saggezza di porre domande valide sulla sicurezza dei vaccini, Offit e il suo gruppo vogliono che il Grande Fratello subentrerà.

Un recente commento nella International Journal of Research Ambientale e Sanità Pubblica fornisce una prospettiva diversa. Richiamando l'attenzione sul "contenuto neurotossico" di molti vaccini e sulle "prove inquietanti" che i vaccini potrebbero non essere sicuri come implicito, l'autore, Keith Schofield, invita il governo a riconoscere il potenziale per le tossine nell'ambiente e nei vaccini di avere danni effetti sinergici e creano un "sovraccarico" neurotossico sia nell'uomo che nel feto. Piuttosto che inseguire i diritti costituzionali e genitoriali, Offit farebbe bene ad ascoltare la richiesta di Schofield per la professione medica statunitense di "rivedere il suo attuale programma generale di vaccinazione" e ammettere che il "programma vaccinale" eccessivo della nazione "deve essere considerato pericoloso [e] irresponsabile."





Rispondi

Torna a “Sezione INGLESE”